• Nessun prodotto nel carrello.

Progettazione della didattica: Analisi dei contenuti

Una volta impostata l’interfaccia principale della pagina per la presentazione di una singola lezione e identificato il materiale didattico da inserire, occorre pensare allo sviluppo dei moduli, ovvero i blocchi costitutivi della lezione.

Il progettista della formazione deve diventare il più familiare possibile con i contenuti del corso, che possono essere di vario tipo: libri e manuali, riviste e giornali, video e audio, lucidi, fotografie e altro materiale iconografico e deve svolgere un ruolo attivo di analisi e di studio sugli argomenti del corso stesso.ù

Il primo livello di analisi dei contenuti richiede la mappatura degli obiettivi formativi che descrivono le conoscenze e le capacità che un discente acquisirà al termine di un singolo corso di formazione. La loro funzione è quella di contribuire alla progettazione della macroscrittura del corso, ovvero il piano dei contenuti che il corso dovrà trattare.

La progettazione di un corso basato sui nuovi media richiede una sceneggiatura multimediale le cui caratteristiche devono essere concordate in anticipo.
In funzione dell’utilizzo di un determinato media dovranno essere presenti determinati requisiti nella postazione di fruizione.

Dopo aver analizzato i contenuti, stabilito gli obiettivi di apprendimento, aver definito la macrostruttura e individuato i tipi di materiali didattici più adatti per i propri obiettivi, è il momento di sviluppare i contenuti delle lezioni, delle simulazioni e delle esercitazioni che costituiscono il proprio corso.

Il processo di sviluppo dei contenuti inizia con la scrittura dello storyboard, ovvero l’insieme della sceneggiatura e delle note di produzione: la sceneggiatura è la descrizione di quello che accade sullo schermo; le note di produzione consistono in una serie di informazioni che descrivono gli aspetti tecnici necessari al programmatore per assemblare correttamente gli elementi del corso (testo, immagini, audio, interazione, ecc.).

Nello storyboard si dovrà quindi sviluppare nel dettaglio:

  • l’organizzazione dei contenuti
  • la redazione dei testi
  • le indicazioni per l’impaginazione e l’uso della grafica
  • la descrizione dei contributi multimediali
  • la descrizione delle tipologie e delle modalità di interazione
  • la preparazione dei materiali di supporto.

Informazioni Generali

I corsi di gruppo verranno erogati solo al raggiungimento minimo di partecipanti.

Il calendario delle lezioni verrà comunicato in fase di iscrizione al corso.

Il pagamento è da effettuarsi in fase di iscrizione, entro una settimana dall’inizio delle lezioni. I prezzi indicati nelle schede corso sono iva esente.

Corsi

Formazione informatica

LABinFORM eroga corsi di programmazione in formula laboratoriale seguendo i principi della didattica capovolta e del “learning by doing”

top
© LABinFORM corsi di informatica
Sviluppo web a cura di Shiffola Web Developer